[Una vita per levare la ciccia, un secondo per riprender tutto…PERCHÈ?

24 Oct 2018

 

 

Ti metti a dieta, fai il bravo e vai pure in palestra, fai sacrifici enormi, perdi 4,5 kg…

10 gg in vacanza e torni come prima!

 

 

Trovi tempo per te stesso, riesci ad essere costante, insalata come se non ci fosse un domani, ti sgonfi per bene…

Neanche il tempo di distrarti un secondo, goderti un po’ di relax che già ti risenti la panza gonfia!

 

Una maledizione cavolo!!!! È una stramaledetta maledizione?

 

 

Vuoi saperlo? Sicuro?

 

 

Sai perché ci vuole una vita per togliere la ciccia ed un secondo per riprender tutto?

 

 

PERCHE NON È VERO!

 

Non è vero questo assunto, è una caxxata!

 

 

 

 

È una enorme cavolata, per 3 ragioni:

 

 

-Numero uno-

 

 

“una vita” per togliere… 

quanto è “una vita” per te?

Un mese? Tre mesi? 6 mesi? 5 anni? 

 

Dopo quanta dieta ed allenamento puoi dire che “è un sacco di tempo che fai il bravo”?

 

 

Perché questo è il primo problema che crea confusione e frustrazione in chi decide di cambiare registro, tornare in forma e poi si ritrova presto da capo a dodici.

 

Provo a prenderla da un’altra angolazione: immaginiamo che tu stia mangiando bene da 3 mesi, sono 90 giorni che ti alleni con regolarità, hai perso un bel po’ di chili e ti senti pimpante e forte.

 

 

Congeliamo questa sensazione per adesso.

 

 

Ti faccio un’altra domanda: quanti anni erano che non facevi nulla prima di questi 3 mesi?

 

 

Quello stato di forma per cui se non prendevi l’ascensore morivi al quinto scalino con il cuore in gola e le gambe di Robocop…tutti quei kg di troppo che ti sentivi addosso…quello stile di vita lì insomma: da quanto tempo andava avanti?

 

 

Un anno? Mmmm…due anni? Mmmmmmm…5 anni? Mmmm…DA SEMPRE???

 

 

Bene, ora, prima che ci rimani male e pensi che io sia uno che punta il dito, prova a non pensare al tuo caso specifico.

 

 

Segui il ragionamento, è fatto a fin di bene… non te incazzà! :)

 

 

 

Ricapitolando dunque, se questa storia fosse vera, dobbiamo metterla così:

 

 

 

===> Anni interi senza prenderti minimamente cura di te (non per colpa tua, so come gira la giornata di chi ha 200000 casini)

 

 

===> 3 mesi fatti bene

 

 

===> Di nuovo sgarri per un po’ e ritorni al punto di partenza

 

 

 

È una vita che fai il bravo? Oppure è una vita che non lo fai e per 3 mesi lo hai fatto?

 

 

Perché se fosse così, cambia tutto; così si spiega come non è vero che sei sfortunato, c’è solo una grande confusione mentale su quello che PER TE è “una vita a dieta” e quella che è la realtà!

 

La realtà è che da una vita non facevi niente e per un “anticchietta” di tempo hai seguito delle regole più sane… ben diverso no?

 

 

 

-Numero due-

 

 

La sfiga vuole che i muscoli e la mente, purtroppo, non seguano le medesime tempistiche.

Mi spiego meglio. 

 

Il corpo è talmente perfetto che se agisci correttamente, se inizi a fare attività fisica, se togli le schifezze dalla tua alimentazione, se smetti di essere catatonico…migliora subito!

 

 

Non ci vuole molto per levare il mal di schiena causato dalla sedentarietà.

 

Non ci vuole molto per perdere 4, 5 kg.

 

Non ci vuole molto per sentirsi meglio ed avere molta più energia vitale.

Davvero!

 

 

C’è un problema: a meno che tu non sia uno fissato con l’allenamento, uno che sta a dieta perennemente (se stai ancora leggendo questo articolo significa che forse, sotto sotto, non sei così), la mente viaggia più lenta del corpo!

 

 

La mente viaggia più lentamente del corpo SE DEVE ASSIMILARE UNO STILE DI VITA DIVERSO da quello che adotteresti se potessi fare come cavolo ti pare.

 

 

Se al corpo basta un mese o due per tornare in forma, alla tua testolina NO!!!

 

 

Per questo la maggior parte delle persone torna al punto di partenza, credendo di esser sfortunata o di aver fatto tanti sforzi per niente.

 

 

La verità è che non hai sbagliato a fare ciò che hai fatto, lo hai fatto per troppo poco tempo!

 

Se ti alleni con costanza per un anno invece di 20 giorni, quando andrai in vacanza non tornerai obeso.

 

 

Se inizi un percorso e lo continui per più di 3 mesi, magari dai tempo al tuo nuovo stile di vita di sedimentare, dai alla tua mentre la possibilità di accettare che forse non potrai più mangiar pasta pranzo e cena e scolarti una boccia di vino al giorno, ma con un po’ di impegno potrai goderti i tuoi sgarri senza frustrazione, senza rovinare tutto, senza ingrassare!

 

 

Imparerai, da un lato, a come convivere con il tuo nuovo TE, perché ne apprezzerai sia i risultati che le energie spese per ottenerli, dall’altro avrai armi più affilate per evitare capitomboli che ti farebbero ruzzolare al punto di partenza…come fanno tutti!

 

 

 

Pensaci un attimo:

Perché dimagrire con i bibitoni, le pasticche, le creme non serve ad una mazza e non servirà mai a nulla?

 

Per questo motivo: dura poco, perdi peso velocemente (chissà come poi), senza faticare e senza imparare! Resti mentalmente schiavo ed ignorante, non impari…

 

 

Appena smetti, riprendi tutto.

Allora non smetto! Certo, preferisci restare schiavo a vita delle pillole piuttosto che impegnarti un po’? Diventi un drogato, dai su!

 

 

A proposito di droga poi, arriviamo al terzo ed ultimo motivo per cui non è vero che ci vuole una vita per dimagrire ed un attimo per tornare grasso.

 

 

-Numero 3-

 

 

Una quindicina di anni fa ho lavorato per qualche anno in carcere, a Rebibbia. 

 

Andavo lì 8 ore a settimana: 4 nella sezione femminile, in massima sicurezza; 4 in quella maschile, si chiamava terza casa.

 

La terza casa era una terra di mezzo tra la prigione e la libertà. Era un posto dove arrivavano solo i migliori detenuti (tutti tossicodipendenti o con reati legati alla tossicodipendenza) che dopo una riabilitazione, dopo una buona condotta nelle altre sezioni, “sostavano” lì l’ultimo periodo di detenzione prima di uscire.

 

 

Non aveva infatti le sembianze di un carcere molto “cattivo”, era un posto abbastanza tranquillo, “piccolo” e senza troppe barriere.

Io andavo lì per fargli fare attività fisica. Facevamo un giorno palestra (e che palestra… altro che Rocky in Russia!!!!), un giorno calcetto.

 

 

Cosa c’entra tutto questo con la panza?

 

 

C’entra e come. Io andavo lì, li allenavo e ci passavo anche molto tempo insieme, 4 ore non sono poche. Conoscevo le loro storie, i loro reati, le loro aspirazioni e i desideri una volta fuori di là.

 

Insomma, vuoi o non vuoi mi affezionavo, credevo molto in loro; nonostante tutto, credevo a ciò che mi dicevano.

 

 

Non andava sempre bene, anzi. 

 

 

Dopo anni di carcere alcuni di loro, arrivati finalmente alla tanto sognata libertà, uscivano…e la prima cosa che facevano una volta fuori era drogarsi di nuovo, fare qualche cazzata e tornare tra le sbarre!

 

 

Io lo venivo a sapere perché in carcere i detenuti sanno tutto di quello che accade fuori. Si scrivono, sono comunque una comunità, quindi tutto si viene a sapere.

 

 

Non voglio fare la morale a nessuno, non voglio parlare male né dei detenuti né del sistema carcerario, ma questo esempio mi serve solo per farti capire il terzo motivo per cui, a volte, ciò che dici o pensi non è realmente vero.

 

 

SE DAVVERO NON VUOI CAMBIARE, NON CAMBIERAI!

 

 

Non ci saranno riabilitazione, promesse, fatica, nulla…se dentro non ti fa così schifo la tua situazione, se non c’è davvero un motivo, un desiderio reale legato al cambiamento, tornerai presto tra le sbarre anche tu!

 

 

Per alcuni detenuti la libertà equivaleva a un lasso di tempo (variabile in base a quanto velocemente commettevano altri reati) tra un periodo in carcere ed un altro. 

Esattamente IL CONTRARIO di ciò che verrebbe da pensare. 

 

 

Se inizi a muoverti perché te l’ha detto il medico ma, sotto sotto, non te ne frega un fico secco, se tu vuoi solo magnà e poi pazienza se starai male, non ce la farai!

 

 

Se inizi perché la tua amica è dimagrita tanto col personal trainer e sei invidiosa e vuoi farlo pure tu perché non sei da meno, probabilmente ti fermerai presto!

 

 

Sono quasi 15 anni che per mestiere aiuto le persone a stare meglio, a riprendersi, ad avere un aspetto gradevole, più energia vitale…

 

Tante, tantissime storie di successo, è diventato un libro ormai per quante ne abbiamo raccolte… ma ci sono anche persone che non ce l’hanno fatta!

 

Stesso metodo di lavoro, stessa passione, obiettivi simili eppure…

Molti hanno vinto la battaglia, qualcuno l’ha persa!

 

 

Ora, non siamo perfetti, anzi: TUTTI i miei, i nostri allievi, si allenano firmando un contratto dove hanno la garanzia che se si trovano male, se non gli piace quello che facciamo per loro, gli restituiamo i soldi!

 

 

Può capitare di sbagliare.

 

 

 

Il punto è un altro: puoi trovare la dieta perfetta, il trainer ideale, il posto più figo del mondo…

Dovrai comunque risolvere questi 3 problemi:

 

 

***Non è vero che è una vita che ti alleni con costanza

 

 

***La testa ha bisogno di più tempo del corpo

 

 

*** Se non lo vuoi davvero, non ce la farai

 

 

 

Se vuoi, possiamo aiutarti, come facciamo per centinaia di persone super incasinate, dentro e fuori ;)

 

 

Se pensi di volerlo davvero, se pensi di sentirti pronto a spostarti da dove sei per spiccare il volo, in un tempo ragionevole potrai sia vederti meglio sia non “morire” se vai in vacanza o ti mangi pizza e birra nel weekend.

 

 

Se vuoi provare il nostro metodo di allenamento, il metodo di personal training che funzionerà dove tutti hanno fallito, prenota una consulenza gratuita, CLICCA QUI. 

 

 

Parleremo con calma del tuo caso e cercheremo di trovare il piano d’attacco che ti porti dove desideri senza pericolo di perdere tutto!!!

 

Se vuoi conoscere le basi del metodo ZERO SFORZO nel dettaglio puoi guardare questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=0NaMGSwgpNQ&t=1s

 

 

Distinguiti dalla massa, non distruggerti dando la colpa agli altri o facendo sempre gli stessi errori.

 

Datti la possibilità di provare a cambiare, lasciati aiutare.

Se non funzionerà non perderei nulla, ma se funzionerà… 

 

 

 

Share on Facebook
Please reload

Post in evidenza
Please reload

Post recenti

August 4, 2020

Please reload

Archivio
Please reload