La COSTANZA leva la PANZA - l'incredibile storia di Giuseppe

#lacostanzalevalapanza è un hashtag stupido che ho creato qualche mese fa per ridere…

Ad essere sincero però, oltre a strappare un sorriso, questa frase esprime molto bene la filosofia che c’è alla base del mio metodo d’allenamento.

 

"Zero Sforzo" è la dose d’allenamento minima da somministrare per riuscire a portarlo avanti nel tempo ed avere risultati.

Un po’ in controtendenza rispetto all’epoca in cui viviamo, quella del tutto e subito, dove si cerca il risultato shock nel più breve tempo possibile, io la penso in modo totalmente opposto.

 

E’ facile perdere 6 kg in un mese con allenamenti alla morte e dieta ospedaliera. Tutto si può fare autoinfiggendosi questa punizione.

 

E’ più difficile con questo approccio, anzi praticamente impossibile, darsi appuntamento dopo 5 mesi per tornare sulla bilancia sicuri di aver mantenuto quel risultato.

 

E’ facile iscriversi in palestra e frequentarla 5 volte alla settimana nel momento di massimo fomento, sostenendo ritmi disumani ossessivi.

 

E’ più difficile a pochi mesi di distanza da un’ammazzata del genere, anche solo ricordarsi dove si trova il badge del mega centro fitness in cui ti sei abbonato… perché non ci vai più da settimane!

 

E non sto qui a fare il sapientone, io lo capisco che è un meccanismo umano e naturale, però è sbagliato. Fare attività fisica è una gran rottura di palle per molti, lo so, l’errore di base nasce proprio da questo principio: fa talmente cagare che prima mi levo sto supplizio prima torno sul divano a non far niente…

 

Magari!

 

 

Purtroppo o per fortuna dovrai occuparti di te per tutta la vita, non un mese o due!

 

 

Se perdi 10 kg e ne riprendi 12, se paghi l’annuale e dopo 2 mesi non ti ricordi neanche la strada per andare in palestra… cosa ottieni se non frustrazione, esperienze negative ripetute e perdita totale di fiducia nei tuoi mezzi?

 

Per avere risultati ci vuole costanza, disciplina, ci vuole calma. Per farla calare quella benedetta pancia prima deve cambiare la testa, devi imparare come viverlo con piacere o almeno non come un supplizio il movimento fisico ed un’alimentazione più equilibrata. Devi darti tempo, devi svolgere un’attività divertente, sostenibile.

 

Non puoi privarti di tutto.

Non devi correre, devi andare piano, ma lontano.

 

Voglio raccontarti la storia di Giuseppe, anzi te la racconta lui stesso. 

 

 

 

 

“Sono Giuseppe, ho da poco compiuto 30 anni e sono un pasticcere.

Per me da sempre l’unico sport era il calcio. Ho cominciato fin da piccolo a giocarci e, come ogni bambino che gioca a pallone, sognavo di diventare un calciatore. Sono stati anni bellissimi condivisi con lo stesso gruppo di ragazzi che sono tutt’ora i miei amici. Poi, un giorno, ho deciso di lasciare tutto per motivi che vanno oltre i sani principi dello sport. 

Sono andato avanti senza problemi perché nel frattempo crescevo, comincio il mio percorso da gelatiere prima e pasticcere poi, mi fidanzo e in “poco tempo” sono arrivato a 30 anni.

Un lavoro che è anche la mia passione, una ragazza fantastica al mio fianco, una famiglia perfetta e gli amici sempre presenti. 

Eppure mancava qualcosa: non facendo più un’attività sportiva a livelli discreti, il mio aspetto fisico è diventato sempre più rotondo e, in più, mi mancavano quelle emozioni che solo uno sport può darti.

Di soldi per palestre ne ho buttati tanti senza ottenere nessun risultato.

Ultima spiaggia: Zero Sforzo. Sono sincero, ancora ricordo il pensiero che mi passava per la testa il giorno che con Martina stavamo procedendo all’iscrizione: “aoh, alle brutte me rimborsano pure se non me piace!”. E invece...

Ormai sto chiudendo il mio quinto mese e non ho la minima intenzione di fermarmi. Ho ritrovato gli stimoli e le emozioni di un tempo. Sta crescendo in me la passione per questo tipo di allenamento che non pensavo avesse potuto coinvolgermi così tanto. La soddisfazione per un esercizio riuscito, la sfida con me stesso nel riuscire a fare una ripetizione in più della scorsa volta, la giusta preoccupazione prima di un controllo... sono tutte piccole cose che hanno cambiato in me il modo di affrontare la vita di tutti i giorni. 

 

Sono più sereno, più sicuro di me stesso, seguo un’alimentazione corretta perché voglio e non perché devo e in ultimo, ma non meno importante, sto vedendo finalmente risultati anche a livello fisico. 

 

 

Ho perso quasi 15 kg, senza perdere muscoli, anzi, ho guadagnato un chilo di massa magra. Ho perso 6 centimetri sul torace, sulla vita e sui fianchi. 
 


La figata di Zero Sforzo, secondo me, è che mi ha portato a raggiungere obiettivi che neanche io pensavo di poter raggiungere. Infatti la sfida è mettersi sempre nuovi paletti da raggiungere e superare per centrare nuovi obiettivi. Sempre con il sorriso e la costanza (che leva la panza).

Se ho raggiunto i miei primi obiettivi devo dire grazie e fare i complimenti a Roberto, ideatore di questo meraviglioso progetto (prima o poi ci riuscirò a conoscerlo di persona) e alla mitica Martina, la mia coach. Ho trovato in lei un professionista di cui ti puoi fidare ciecamente perché lei il suo lavoro lo fa con la passione e la voglia di trasmetterla ai suoi allievi. 

E come dico ogni giorno durante la sfida delle #1000reps:
Daje!!!”

Giuseppe Bombardieri 

 

Giuseppe è un ragazzo d’oro, ha avuto il coraggio di cambiare strada, di mettersi in gioco davvero. Non è un riccone che non sapeva come buttare i soldi e gli serviva fare il figo col personal trainer… Giuseppe aveva una fottutissima voglia di riscatto!

 

Ha capito soprattutto che da solo non poteva farlo ed ha avuto l’umiltà di chiedere aiuto, che non è da perdenti ma al contrario da persone intelligenti. Non si può eccellere in tutto, ognuno di noi ha dei punti di forza e delle debolezze, e non c’è altro modo di lavorarci su per migliorare se non quello di farsi aiutare.

 

 

Non ha ottenuto questi risultati in un mese, nè allenandosi 5 volte a settimana. Li ha ottenuti in cinque mesi con due sedute da 45’ di personal training ogni 7 gg, mangiando meglio di prima, senza castrazioni!

 

 

Ci ha dato fiducia e per questo lo ringraziamo di cuore, si è impegnato dandosi il tempo di maturare, di apprezzare i benefici ottenuti da una vita più sana ed equilibrata, senza stravolgerla. Oggi può permettersi di passare da 2 sedute alla settimana a 5 (2 con noi in studio ed altre 3 sempre con noi ma con il programma di Home Fitness che può seguire comodamente da casa). Ma lo fa con consapevolezza, con la voglia di farlo, non perché è disperato!

 

Vuoi davvero trasformare la tua vita? prova a cambiare strada.

 

Lasciali agli altri i bibitoni per dimagrire, non li buttare i soldi per farti fregare con grandi promesse che non potrai mai mantenere nel tempo, lascia che sia la tua amica a fare le solite cavolate, non tu.

 

Prenota una consulenza gratuita in uno dei nostri centri di Personal Training a Roma, tanto come hai letto da Giuseppe, è a rischio zero, se ti trovi male ti restituiamo i soldi!

 

Ognuno dei nostri pacchetti è coperto da una garanzia scritta che prevede il rimborso per chi non è contento di noi, non abbiamo la pretesa di essere infallibili. Non ti chiederemo mai di fare un abbonamento in stile globo gym… ti levo i soldi e sparisco, non lo faremo mai, non lo abbiamo mai fatto!

 

CLICCA QUI e trova la sede più vicina a casa tua. 

 

In fondo a quella pagina c’è un form da compilare, metti i tuoi dati per essere ricontattato in tempi brevissimi.

 

Se invece non vivi o lavori nei pressi di una delle nostre sedi non ti preocupare, abbiamo una soluzione, scrivici e ti diremo come fare.

 

E’ tutto più facile se non sei solo, lasciati aiutare, costruiremo insieme il TUO percorso!

L’azione vince ogni paura, ti aspettiamo!!!

 

 

Share on Facebook
Please reload

Post in evidenza
Please reload

Post recenti

August 4, 2020

Please reload

Archivio
Please reload