2 semplici regole per RAGGIUNGERE UN OBIETTIVO SENZA FALLIRE(Almeno… quelle che aiutano me)


1- Trova un Coach🤠

2- Non risponde🤓

Mi spiego meglio:

R-a-g-g-i-u-n-g-e-r-e un obiettivo significa che ancora non ci sei. Quindi se non vuoi metterci una vita e magari smettere prima di arrivare a bersaglio, cerca chi (in quel particolare pezzetto che stai cercando) ne sa più di te e lasciati aiutare.

C’è sempre, sempre

Ce l’hanno tutti un coach. Nessun campione o sportivo o esperto di qualsiasi altra attività fa da solo “perché sa come si fa”.

Nessuno, anche chi magari potrebbe. Chi ce la fa, lo fa in team.

Sempre.

Quindi, Perché dovresti farlo tu? ☺️

Number two. A differenza tua (e meno male) il tuo coach non è coinvolto emotivamente rispetto al tuo obiettivo. Il traguardo è sempre il meno, la cosa più facile; è la strada e tutto quello che ci metti dentro il “problema”.

E solo tu lo sai davvero quanto di psicologico e/o malato ci sia dentro MA… solo lui sa come disinnescare o innescare la bomba perché esploda NEL MOMENTO GIUSTO.

Potresti esser insicuro o pauroso (non c’è niente di strano) e magari fare sempre meno di quello che dovresti oppure di più rispetto a quello che ti indica il tuo allenatore o magari qualcosa di diverso perché “a te fa bene fare questo o quello”.

Oppure esser presuntuoso ed allo stesso identico modo ma per ragioni differenti decidere di interpretare il programma adattandolo in base al tuo ego, a come ti svegli, alla certezza (sbagliata) di sapere cosa sia il meglio per te

L’errore di base più grande dell’ipocondriaco, di quello che ha paura di ammalarsi sai da cosa nasce?

Dalla PRESUNZIONE di voler la CERTEZZA ESATTA di non ammalarsi mai! A lui non deve succedere, lui PRETENDE L’IMMUNITÀ e siccome non può averla ha paura.

Te piacerebbe!! Però Nessuno la può avere,

Come nello sport. Nessuno può avere la certezza di vincere.

Non n sei né IRONMAN ne Gesù. Non lo sono neanche io, zero, ma capisci quanto è complessa la faccenda?!?

Per questo DA SEMPRE, per ogni sport, per ogni attività, per qualsiasi traguardo, ho sempre avuto ed ho una persona di fiducia che mi aiuta.

Trova un coach e fai quello che ti dice

Senza “però secondo me…”

Senza filtri emotivi personali

E se non funziona?

Prima prova, dalla A alla Z senza cambiare una virgola… poi saprai se funziona o no.

Se non funziona cambi, certo

Ma solo DOPO

Sennò fai come tutti/ 100 coach diversi, 100 programmi diversi, 100 strade diverse per dar retta a chi ti convince che non ce l’hai fatta perché la strada era sbagliata.

Potrebbe anche essere, ma secondo me la maggior parte delle volte sei tu che non ti metti nelle condizioni di arrivare a bersaglio.

Rifiutando l’aiuto o non chiedendolo proprio o peggio ancora interpretando col tuo ego.

Non dico che devi sceglier me, trova chi vuoi

Ma dico che io ho un coach e con me queste due regole base hanno sempre aiutato!

Credo possano aiutare anche te

DAJE 😉



Post in evidenza
Post recenti
Archivio